2° Festival Social Club – Summer School

CAPITALE NARRATIVO

Ogni territorio ha un proprio capitale narrativo. Un capitale costituito dall’insieme di storie, valori, esperienze, prodotti, emozioni, immagini. Ogni impresa, ente, associazione può riconoscere i propri valori in quel capitale per entrare in sintonia con il mondo che la circonda. Il capitale narrativo è un patrimonio prezioso che va preservato, incrementato e raccontato per generare frutti e futuro.


5-6-7-8 SETTEMBRE 2019 – LA SUMMER SCHOOL
Strumenti e strategie per promuovere e valorizzare il capitale narrativo

A chi si rivolge?

Agli OPERATORI SOCIALI E CULTURALI che mirano a promuovere la consapevolezza dei luoghi e dei beni culturali come spazi di confronto e inclusione tra le varie espressioni di una comunità.

Agli INSEGNANTI, ai RICERCATORI e agli STORYTELLER interessati alla creazione e allo sviluppo di una rete di persone e imprese sul territorio orientata a una narrazione più estesa ed integrata.

Ai GIOVANI interessati a frequentare un ambiente di studio in cui incontrare persone provenienti da diversi contesti economici e sociali per creare nuove collaborazioni professionali e creative.

Alle AZIENDE che vogliono capire come la loro competitività possa crescere narrando le relazioni tra la propria storia e la storia del territorio circostante.

Agli OPERATORI DEL TURISMO interessati a individuare nuovi elementi di attrazione sul territorio, attraverso nuovi modelli di comunicazione dell’esistente e tecniche innovative di progettazione di esperienze turistiche inedite.

Alle PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI interessate a conoscere le migliori esperienze italiane e internazionali di narrazione innovativa di un distretto locale attraverso la rete formata tra i vari player territoriali.

Si che cosa si tratta?

La capacità di raccontare integrando

La competitività di un’impresa è la competitività del sistema territoriale in cui opera. Il suo valore nel tempo dipende dallo sviluppo del territorio in cui è immersa e dalla capacità di raccontarsi in maniera integrata. In un mondo globalizzato la narrazione attraverso la cultura è uno strumento strategico per valorizzare il sistema territoriale nella complessità delle sue possibili collaborazioni: aziende, cooperative e imprese sociali, fondazioni, musei, associazioni, amministrazioni, agenzie educative.

Lo storytelling è un progetto

A partire dalla conoscenza e l’analisi di molti case-history di rilevanza nazionale e internazionale, il percorso di formazione ha l’obiettivo di offrire ai partecipanti competenze metodologiche e pratiche per realizzare progetti di narrazione di un territorio, e di approfondire strategie di storytelling negli ambiti della ricerca, dell’ideazione, della progettazione, della produzione e della comunicazione.

Il giusto mix in aula

L’organizzazione della Summer School prevede la costruzione di un team “misto” di partecipanti: imprenditori, artigiani, agricoltori, addetti all’informazione e alla comunicazione, operatori culturali, studenti e/o insegnanti della scuola e dell’università, amministratori pubblici, operatori del sociale. I partecipanti saranno chiamati a sviluppare una serie di project work (narrazioni) basati su casi e argomenti di proprio interesse.

L’esperienza nel territorio

Sono previste visite guidate dai volontari e da alcuni partner locali ad aziende locali e ad alcuni beni artistici culturali del territorio.


18 LUGLIO 2019, ORE 10 – LA TAVOLA ROTONDA
Le imprese e la cultura locale: una collaborazione

Imprese e operatori culturali e sociali del territorio s’incontrano presso l’Hostello Sacco di Fossano in via Cavour 33-35, nel centro storico per la creazione e lo sviluppo di una rete di persone e imprese sul territorio, interessate a conoscere, sviluppare e applicare strategie innovative di narrazione integrata del territorio stesso. Si dà il LA al Festival Social Club presentando la Summer School di Alta Formazione sugli strumenti e metodi per valorizzare il capitale narrativo di una comunità, di una impresa e di un territorio.

Interventi

  • Walter Lamberti, Direttore del settimanale “La Fedeltà” / Il patrimonio di storie locali come risorsa strategica per sviluppare l’identità e le relazioni all’interno di una comunità.
  • Umberto Mosca, Docente di Storytelling d’Impresa Università di Torino / L’azienda, le sue storie e la cultura locale: i modelli innovativi di narrazione del cultural heritage.
  • Carlo Turco, Regista e sceneggiatore / Raccontare un territorio attraverso le immagini: i film e i video.
  • Monica Mazzucco, Presidente Culturadalbasso / Connessioni tra patrimonio culturale locale e welfare sociale
  • Dario Armando, Imprenditore agricolo / Le esperienze del mondo dell’agricoltura per la valorizzazione del territorio
  • Federico Carle, Nuovo Hostello Sacco di Fossano / Il tema della memoria locale nell’esperienza del Palazzo Sacco e i rappresentanti di aziende, enti e associazioni che saranno presenti.
  • Ascom Fossano / L’importanza di fare rete e sistema tra i player commerciali del territorio.

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI _ SUMMER SCHOOL

culturaeimpresa@gmail.com / cell.  +39.380.7107205

COSTI (4 giornate SUMMER SCHOOL)

Per imprese e professionisti 400 € (più IVA)

Per studenti, insegnanti e giovani fino a 26 anni 400 € (IVA inclusa)

 

Dove

Hostello di Fossano –  Palazzo Sacco
Magnifica struttura del Seicento appena rinnovata da un progetto di sviluppo territoriale. Il Palazzo Sacco è stata la casa natale del geologo Federico Sacco, un luogo di ricco di storia, a due passi dalla stazione, con camere, cortile e aule.