Storytelling, Arte e Filosofia

dove le immagini si trasformano in racconto

Laboratori

per insegnanti, operatori sociali, educatori, animatori, catechisti

giovedì 27 settembre 2018, ore 14.30-17

giovedì 1 ottobre 2018, ore 14.30-17.00

mercoledì 31 ottobre 2018, ore 14.30-17.00


Contenuti

Si sono conclusi con successo i laboratori Museo Diocesano Social Club rivolti a chi ha un ruolo di natura educativa e si pone quotidianamente la sfida della crescita umana delle persone, giovani e adulti, nella situazione contemporanea di crisi dei legami di comunità e delle relazioni.

Saranno riproposti nel prossimo anno. Grazie a tutti i partecipanti.

Il tema: i metodi dello storytelling e l’approccio filosofico all’arte. Si sono svolti tre laboratori di narrazione, dove le immagini si trasformano in racconti. I partecipanti hanno sperimentato direttamente strumenti e metodi innovativi d’interazione con l’arte sacra, e sono stati coinvolti in modo attivo in momenti di scoperta, di confronto, di crescita personale e di condivisione di buone prassi. L’obiettivo è condividere nuovi approcci esperienziali applicabili al programma didattico e/o di animazione e facilitazione di gruppi di persone.


IL SENSO DELLE OPERE D’ARTE

con il Prof. Carlo Turco
LAB1. giovedì 27 settembre 2018, ore 14.30-17

La nascita dell’Estetica e il bello alle origini della filosofia. La bellezza nel mondo antico e nella modernità. Che opere sono le opere d’arte? Lettura, analisi e laboratorio delle idee su alcune opere d’arte.


STORYTELLING E NARRAZIONE AUTOBIOGRAFICA

con lo Psicologo Roberto Canu e l’Architetto Monica Mazzucco
LAB 2. giovedì 1 ottobre 2018, ore 14.30-17.00
LAB 3. mercoledì 31 ottobre 2018, ore 14.30-17.00

Commentare le opere d’arte è prima di tutto un’esperienza e comprendere che esse ci parlano e raccontano molto più dei puri valori storico-artistici cui siamo soliti attribuirgli. È illustrare un racconto coinvolgente ed emozionante: un incontro tra linguaggio verbale e linguaggio visivo, una relazione tra narratore e visitatore.  L’arte è un fondamentale attivatore di pensiero e socialità, che può favorire anche nelle giovani generazioni la creazione del gruppo e lo sviluppo dell’ascolto, dell’armonia e della relazione.


PARTECIPAZIONE GRATUITA

Sono interamente gratuiti perché promossi nell’ambito di un progetto promosso dalla Diocesi di Fossano e sostenuto dalla Fondazione CRC, da Culturadalbasso, dalla Caritas e dal progetto Città e Cattedrali, con la collaborazione degli Amici del Museo di Fossano.

DOVE: in via Vescovado 8-12 a Fossano (CN), presso il Museo Diocesano.

Si ringrazia l’Associazione Amici del Museo Diocesano per la collaborazione.